‘RADIO PENSIERI’, FERRETTI: “La Roma è prima per merito, non ha rubato niente”, CHERUBINI: “La difesa è il punto debole del Napoli”

di finconsadmin

(Redazione ForzaRoma.info) Continua anche oggi la nostra rubrica quotidiana che accompagna i lettori che non possono ascoltare i commenti di conduttori ed opinionisti delle radio locali.(AGGIORNA)

 

MARCO CHERUBINI (Tele Radio Stereo): “Il Napoli è un’ ottima squadra; il suo punto debole è la difesa,  il mercato del Napoli ha dimenticato un tassello importante; per il resto è una grande squadre con Berhami e il centravanti Higuain. Sono convinto che se Benathia e Castan avessero giocato con il modulo di Zeman avrebbero avuto una stagione difficile, Castan è la controprova; se invece fai volume e densità cambia tutto anche gli spazi che puoi concedere agli avversari. Contro il Napoli il giocatore pericoloso è Hamsik perchè scardina le difese e l’altro è Insigne che ha la qualità per fare l’1 contro 1 che ti mette in inferiorità. Sarà una partita equilibrata,  Benitez non sbilancerà la trazione anteriore del Napoli, sarà più attento e concentrato. Sono molto incuriosito di come Totti possa scardinare giocando in modo intuitivo mettendosi nel punto che può dare più fastidio al Napoli; per il Napoli sarà difficile arginare uno come Totti considerando che il capitano può giocare su tutto il fronte; comunque bella partita se ne parla con serenità e interesse.”

 

PATRCK VOM BRUCK (Rete Sport): “Destro ti può dare una soluzione diversa, nel corso della stagione. Se analizziamo tutte le squadre, tendono a cambiare modulo durante l’annata. E’ un’alternativa in più e poi la cosa buona dell’attacco della Roma è che ogni giocatore ha caratteristiche diverse, sicuramente il rientro di Mattia Destro sarà decisivo, in positivo speriamo…”

 

FEDERICO NISI (Tele Radio Stereo): “Io capisco che il trasformismo cioè il passaggio da uno schieramento all’altro è nel dna di questo paese  ma come si fa a dire (non faccio i nomi perchè portano sfiga) dal contesto e dalla realtà che stiamo vivendo “se arriva lo scudetto al 3 anno te devi anda a nasconde”; come fai a dire questo?Questa società ne ha fatti tanti di errori e siamo stati molte volte crudi e sarcastici  per la sofferenza che ci causavano ma come si fa a dire una cosa del genere ora? Andateve a nasconde voi!!”

 

MIMMO FERRETTI (Tele Radio Stereo): “Roma-Napoli deve decidere se il Napoli puo’ puntare allo scudetto. E’ la squadra di Benitez che sta dietro. E’ una partita che deve dare delle conferme alla Roma sul piano delle qualità, della forza. La chiacchierata con Garcia che avete letto sui giornali oggi è stato un bel momento, perchè non ci sono stati dei paletti. La Roma sta lì per suo merito, non ha rubato nulla, e ci sta prendendo gusto. Giustamente”

 

PIERO TORRI (Tele Radio Stereo): “La Roma dopo sette partite ha otto punti sulla quarta, è tanta roba. In vista della qualificazione in Champions ha vinto due avversarie dirette. Ha battuto anche due squadre minori come Livorno e Verona che stanno mettendo in difficoltà tutti. La Roma gioca bene e poi ha ricreato il giusto feeling con i propri tifosi, e questo ti da una carica in più. Insomma, questa squadra delle risposte le ha già date”

 

PAOLO FRANCI (ReteSport) : “Non mi piace la proprietà americana, anche se ultimamente la Roma ha un management molto “europeo”..in questo Sabatini e gli altri italiani sono stati bravi. Ho paura a svegliarmi dal sogno: mai vissuto una Roma così. Con Zeman non credo che avrebbe giocato così la Roma…Garcia ha il 70% del merito, ma aver ripreso De Rossi e Pjanic, Benatia e Strootman che sono grandi intuizioni di Sabatini, De Sanctis e Maicon in cui hai vinto due scommesse per l’età e per le motivazioni, ed un Totti così…è logico pensare che le cose vadano bene.”

 

MASSIMILIANO MAGNI ( ReteSport ) : “Vista la cifra, anzi la non-cifra , messa a disposizione di Walter Sabatini per il mercato appena passato, dobbiamo solo fare i complimenti al ds. L’importante è il cammino, il percorso: godiamoci il primato in classifica, come và và…poi si può anche perdere contro il Napoli, l’importante è vincere contro il Chievo. La Juve può perdere punti in vista della trasferta a Firenze?Si, è vero…ma non importa il primato, mi interessa che la squadra giochi sempre la partita. Polemica Roma-Napoli? Giustificata. Bisogna capire bene la politica dei prezzi per la società. La Roma in questo momento sembra perfetta, c’è un’intensità importante, rispetto alle aspettative di Agosto sono certo che a Maggio saremo comunque soddisfatti.”

 

LUCA VALDISERRI (ReteSport) : ” Destro me lo aspetto con una voglia impressionante, perché lui vive il calcio con una passione esagerata. Sarei felice di vederlo entro il 2013, sarebbe importante anche per la campagna di Gennaio , perché se hai ancora dei dubbi sulla sua condizione fisica, allora poi magari dovrai intervenire, ma se recupera è una sorta di acquisto, nonostante appena tornerà dall’infortunio, si troverà ad essere la sesta punta. Ljajic? Sta soffrendo la pesante preparazione della Fiorentina, in questo momento può fare mezz’ora. Non stiamo parlando di un giocatore che non si è mai visto.”

 

 

CRISTINA FANTONI ( TeleRadioStereo) : ” 2′ tempo impressionante contro i nerazzurri,la Roma è una squadra che sa soffrire , ha esperienza, con un bel mix  tra vecchi e giovani, non potrà vincerle tutte, sicuramente … ma non è vero che la Roma ha giocato poche partite senza incontrare difficoltà , a mio avviso contro  inter lazio e verona sono state 3 vittorie molto importanti.  La rosa ha veramente tanta qualità. Roma-Napoli: dopo tanti giorni di attesa , il problema è sia per Benitez che per mister Garcia che  troppi giocatori  torneranno  dalla nazionale e dai numerosi infortuni, sono sempre due rose eccelse, ma che dipendono ancora da alcuni giocatori, dipende da come tornano quest’ultimi….gli episodi determineranno il risultato finale, ma non è decisiva per lo Scudetto”

 

 

FRANCO MELLI (Radio Radio): “Se la Roma batte il Napoli bisogna preparare lo sbarco in Groenlandia. Però forte attenzione al Napoli. Io sono estasiato dalla Roma di Garcia, non so che cosa mangiano, sembrano angeli. Dopo il Napoli la Roma ha un calendario che potrebbe fare filotto. Quello visto fino ad oggi fa pensare ad una vittoria della Roma. Il Napoli è differente da quello in casa e quello fuori, e i giallorossi hanno preso solo un gol in sette partite. Vincono anche senza il ‘satellite’ ma non gli va niente contro negli episodi”

 

 

ROBERTO PRUZZO (Radio Radio): “Se vince anche l’ottava partita bisogna rivalutare anche James Pallotta. Questo al terzo anno potrebbe riportare lo scudetto a Roma…”

 

 

ROBERTO RENGA (Radio Radio): “Ci riuscirà il Napoli a mettere in difficoltà la Roma. Io dico di no. Nel calcio ci sono delle annate particolari. Episodi fortunati, però, vanno cercati. In tutto questo vale anche per la Juve e per il Napoli, e non è un caso”

 

 

GIORGIO MARTINO (Radio Manà Manà Sport): “Lo spirito della Roma di Garcia è che affronta ogni partita come quella fondamentale. Anche contro il Napoli sarà così. Venerdì, però, non sarà decisiva per la classifica finale. La Roma ha una identità che prescinde dal fatto di giocare in casa o fuori”

 

 

MICHELE GIAMMARIOLI (Radio Manà Manà Sport): “La Roma sta cercando di scongiurare tutti quei rischi che erano presenti fino all’anno scorso. Ha superato la sosta e anche l’euforia per il compleanno del Capitano. Questa sosta è servita per recuperare Maicon e anche in certi versi Bradley. Direi quindi che è stata benefica. Roma-Napoli sarà una partita indicativa per lo scudetto. Ad inizio stagione questa Roma non aveva le basi per aspirare oltre il terzo posto, ma oggi i numeri dicono che non ci si deve accontentare di entrare in Champions. Rispetto al Napoli la Roma è più equilibrata”

 

 

MAX LEGGERI (Radio Manà Manà Sport): “De Rossi ha fatto una scelta di cuore, quando la sua popolarità era a livelli bassissimi ha scelto di restare nella Capitale, Rudi Garcia è riuscito a convincerlo. Una scelta dettata dall’amore per la Roma soprattutto se paragoni il Manchester United di qualche mese fa con il clima che si respirava allora a Roma”.

 

 

FABIO MACCHERONI (Radio Manà Manà Sport): “Oggi ho scoperto in Garcia una grande persona, attraverso le interviste che compaiono su vari giornali. Io dico che la Roma debba pensare partita dopo partita come dice il suo allenatore. Ormai, visto l’avvio però, non si deve accontentare del pareggio. Il terzo posto comunque non è un brutto piazzamento. Oggi conta meno il fattore campo e la Roma, ma anche il Napoli, lo hanno dimostrato”

 

 

ANGELO DI LIVIO (Radio Manà Manà Sport): “Secondo me la sosta è venuta al momento giusto per la Roma. Ha recuperato qualche giocatore e poi serve per staccare anche un po’ la testa. E’ servita anche al Napoli. Secondo me la Roma è più squadra e più completa del Napoli. Benitez ha una difesa meno forte”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy