‘RADIO PENSIERI’, ZAMPA: “Totti è in grado di ribaltare una situazione di gioco da difensiva a offensiva”, MAIDA: “La Roma ha sbagliato solo una partita in stagione, con la Juve”

di finconsadmin

(Redazione ForzaRoma.info) Continua anche oggi la nostra rubrica quotidiana che accompagna i lettori che non possono ascoltare i commenti di conduttori ed opinionisti delle radio locali. (AGGIORNA)

TONINO CAGNUCCI (ReteSport)“Quella di domani sera è la partita più importante degli ultimi mesi. Partiamo da un vantaggio di 0,5 ma non dobbiamo fare l’errore di difendersi e sono certo che Garcia non lo commetterà. Secondo me è la partita da Totti, io non farei a meno del Capitano. Andiamoci a riprendere la finale perchè quest’anno vincere la Coppa Italia ha tanti significati diversi, tutti molto belli”

 

CARLO ZAMPA (ReteSport): “Napoli-Roma doveva essere la finale perché sono le due squadre che stanno giocando meglio insieme alla Fiorentina. Per me questa è la finale vera e propria. Domani si affronteranno 2 squadre che giocano un ottimo calcio; ho avuto l’impressione che domani partirà dall’inizio Francesco Totti dalle parole di Garcia anche perché Francesco è in grado di ribaltare una situazione di gioco da difensiva a offensiva; con fantastici assist può lanciare gli attaccanti facilmente e creare occasioni da gol, come con Gervinho; per questo penso che l’ivoriano giochi sulla destra visto che Totti lo potrebbe lanciare con più facilità. Il Napoli è forte, ma ha grosse lacune dietro; forse questo è il primo match point della stagione: se vinci vai in finale; domani si possono tirare le somme di quanto fatto fin’ora. Perdere sarebbe un delitto”.
ENRICO MAIDA (ReteSport): “Contro il Napoli pensavo dovesse giocare Destro e non Totti, ma se Totti sta bene le cose cambiano e il capitano da sempre una mano importante; io per domani ho buone sensazioni, la Roma ha sbagliato solo una partita in stagione, quella con la Juve e basta”.

 

MIMMO FERRETTI (Teleradiostereo): “Come considerare il caso di mancato passaggio del turno ? La Roma è una squadra che ha perso solo una partita e dopo l’unica sconfitta a Torino ha reagito fortemente. Probabilmente andare a giocare a Napoli in quell’ambiente è difficile ma non la difficoltà maggiore. Mi sembra che entrambe le squadra hanno nel DNA la voglia di fare a partita, difficile pensare a una delle due messa in fase di attesa: controlleranno la difesa ma avranno proiezione offensiva, sono due squadre a cui piace giocare a pallone. Sarà partita vera.L’assenza di Maicon creerebbe un pò di emergenza nella retroguardia giallorossa”.

 

PIERLUIGI PARDO (Teleradiostereo) : “Il rimpianto per il derby non è grande, la Roma l’ha giocata per vincerla e poi conta molto il risultato di Verona, per cui chi si rammarica di più è la Juve.Rimango dell’idea che l’obiettivo più importante per la Roma è blindare la Champions senza preliminari, quindi occhio alla risalita del Napoli. Penso che la semifinale di Coppa sia il momento della verità per Destro: non sempre la Roma sembra concreta e lui può essere l’uomo giusto. Con lui in attacco vedo Gervinho e Florenzi, che in campo aperto hanno un altro passo e un altro dinamismo”.

 

UGO TRANI (ReteSport): “Sento in giro che Bastos deve essere messo terzino, io piuttosto ci metto Romagnoli. A Napoli non devi fare la partita offensiva, devi giocare sulle ripartenze visto che il Napoli attaccherà e lascerà inevitabilmente grandi spazi. Torosidis ha fatto le due migliori giocate difensive del derby, gioca in nazionale, ha fatto la Champions, è un ottimo giocatore di categoria”.

 

DAVID ROSSI (Teleradiostereo): “La cosa che mi colpisce molto è che nell’ambiente giallorosso ci si preoccupa molto per domani, nonostante la Roma si gioca la qualificazione con 2 risultati su 3. La mancata vittoria nel Derby può aver minato qualche certezza ? Percepisco, intorno a Destro, un’aria sbagliata”.

 

MAX TONETTO (Teleradiostereo): “Il Napoli è la squadra che forse ha messo piu in difficoltà la Roma. La tensione deve salire perchè è un match in cui ti giochi l’annata, anche perchè la finale potrebbe essere più agevole di questa semifinale con il Napoli.
Non credo sia giusto mettere troppa pressione su Destro. E’ un giocatore che per crescere ha assolutamente bisogno di giocare: con il Napoli può essere la sua partita,anche se va valutata la componente emotiva. Deve dimostrare di saper stare nell’ambiente di una semifinale in trasferta al San Paolo, una delle più difficili della Serie A in termini di ambiente”.

 

GALOPEIRA (Teleradiostereo): “Su Destro, ricordo che al Siena arrivava in porta anche dopo 20 metri di corsa, secondo me ha anche la caratteristica di essere lanciato in profondità. Immagino giocatori del Napoli scatenati: serve attenzione nei primi venti minuti. La Roma domani non dovrà lasciare niente, pronta a sfruttare qualsiasi occasione gli si presenterà”.

 

DARIO BERSANI (Teleradiostereo): “Napoli Roma sarà una partita con molte emozioni. Ci sono stati tanti gol nei due precedenti. Se gioca Destro rischia di cambiare anche il tipo di gioco di Gervinho e in generale dell’attacco. Io a un Francesco Totti in forma rinuncio difficilmente”.

 

FURIO FOCOLARI (Radio Radio): “Fare un pronostico per domani sera è difficile. Dipende molto dalla Roma. Se gioca come al derby, passa il Napoli. Contro la Lazio la Roma non mi è piaciuta mentre il Napoli contro il Milan l’ho visto in forma. Comunque chi passa il turno vince la  Coppa Italia. ”  

 

LUCA VALDISERRI (ReteSport): “La cosa incredibile è che nove mesi fa la Lazio vinceva la Coppa Italia e lasciava una Roma in macerie, adesso invece i biancocelesti hanno dovuto esultare come matti per un derby finito 0-0. Questo derby, nei prossimi anni, è destinato a diventare come quello di Barcellona o di Monaco”.

 

FABIO MACCHERONI (Radio Manà Manà Sport): “Per capire se Mattia Destro è il centravanti buono per la Roma del futuro bisogna farlo giocare di più. Dire se è un giocatore da Roma o meno è difficile perchè non gli viene dato modo di mettersi in mostra. Non si puo’ dare un giudizio definitivo. Totti e Destro insieme? Io credo che sia un problema di modulo non penso che i due siano incompatibili. Garcia si è trovato in rosa Destro, non l’ha cercato”

 

MICHELE GIAMMARIOLI (Radio Manà Manà Sport): “Destro è un ottimo centravanti, ma non so se puo’ essere all’altezza per la Champions. Questo ragazzo è reduce da un infortunio importante ma poi si è ipreso bene segnando parecchio. Però viene sempre escluso e per lui è complicato mettersi in mostra. Secondo me e secondo anche Garcia, Totti e Destro possono giocare solo nel 4-2-3-1 con Totti dientro a Destro altrimenti sono incompatibili. E’ un problema, visto che Destro ha 22 anni e Totti 38. Io farei giocare di più Destro”

 

MAX LEGGERI (Radio Manà Manà Sport): “Andiamo a Napoli sereni e consci della condizione mentale della Roma. È una squadra che andrà a giocarsi le proprie chance nella situazione tattica migliore. La Roma potrà colpire con le sue frecce in contropiede. Noi saremo protagonisti in campo, mentre qualcuno sarà spettatore non interessato, vedi Lotito. Mattia Destro è un giocatore eccezionale, ha trovato poco spazio perché gioca in una grande squadra con giocatori di livello.”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy