‘RADIO PENSIERI’ FERRETTI: “Sarà una partita molto tattica. Per Ljajic un altro vero esame”

di Redazione, @forzaroma

(Redazione ForzaRoma.info) Continua anche oggi la nostra rubrica quotidiana che accompagna i lettori che non possono ascoltare i commenti di conduttori ed opinionisti delle radio locali. (AGGIORNA)

 

JACOPO SAVELLI (ReteSport): “La Roma senza le coppe rimane indubbiamente la favorita per lo scudetto. Avere una settimana intera per preparare le partite è molto importante. Sento da più parti che giocheranno Ljajic-Borriello-Florenzi nei tre davanti: io credo che facendo così, escludendo Caprari, non hai cambi di qualità in attacco”.

 

MIMMO FERRETTI (Tele Radio Stereo): “Io credo che Guidolin non stia pensando troppo alle assenze della Roma, perchè la squadra di Garcia ha dimostrato che sa applicare gli stessi schemi anche senza alcuni protagonisti principali. sarà una partita molto tattica, e all’ inizio i ritmi non saranno alti. Guidolin non è mai stato un allenatore offensivo che va all’arrembaggio. Non ho la certezza che giocherà Ljajic, ma se secnderà in campo sarà per lui un altro vero esame. Io credo che sia pronto e spero che lui non vada in campo con la voglia di strafare perdendo il senso del collettivo, la caratteristica principale di questa Roma”

 

ALESSANDRO PAGLIA (Tele Radio Stereo): “I giocatori stanno fuori tranquillamente quando le partite si vincono, ma appena cambiano le cose cominciano i problemi. Il difficile per Garcia arriverà dopo la prima sconfitta, anche nella gestione degli uomini”.

 

UGO TRANI (ReteSport): “Sento dire che è spuntato il premio scudetto. Il premio c’è sempre stato, sta li, sui contratti. E’ lo scudetto che ancora non c’è. La Juventus ha tre partite facili. La Roma deve stare attenta, perchè se sbaglia se la ritrova molto vicina o addirittura sopra. In attacco giocheranno Ljajic e Borriello. I due insieme hanno giocato meno di un’ora in otto partite. Garcia li sta provando tantissimo per fargli trovare l’affiatamento in vista di Udine. Non credo che Garcia sposterà Pjanic dal centrocampo”.  

 

MASSIMILIANO MAGNI (ReteSport): “La Roma non si può più nascondere. Le gare di Champions di ieri sera ci hanno fornito indicazioni importanti: il Napoli è molto forte e sarà un avversario molto ostico per tutti in Europa. Credo sia la grande favorita per la vittoria del tricolore. La Juventus non ha più la foga degli ultimi due anni e quest’anno rischia di fare flop. Per passare il turno deve assolutamente vincere in Turchia contro il Galatasaray di Mancini”.

 

LUCA VALDISERRI (ReteSport): “Premi scudetto? Sono sui contratti di tutte le squadre. Sono un escamotage per abbassare il monte ingaggi. I giocatori si stanno cominciando ad accorgere di cosa stanno facendo parlando pubblicamente di scudetto come hanno fatto ieri Ljajic e Benatia. Voci su Sabatini all’Inter? Ha il contratto che scade a giugno prossimo, potrebbe essere contattato non solo dall’Inter ma da qualunque squadra. Quest’anno, fino ad ora, i risultati parlano per lui: ha costruito una squadra competitiva con un attivo di 30 milioni.

 

AUGUSTO CIARDI (Tele Radio Stereo): “La Roma non è partita con le pressioni, ma ora ci sono visto l’andamento. Non so se ora sia necessario rivedere un po’ la squadra a gennaio visto che forse gli obiettivi sono cambiati”.

 

MICHELE GIAMMARIOLI (Radio Manà Manà Sport): “L’avversario più pericoloso per la Roma è il Napoli, in Champions ha dimostrato grande personalità”.

 

MAX LEGGERI (Radio Manà Manà Sport): “Il ritorno che mi preoccupa di più perché potrebbe ostacolare il cammino della Roma è quello dell’Inter”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy