Via all’era Schick… Ma dalla panchina. Roma a Defrel

Il ceco è il dopo Dzeko, ma l’allenatore lo punge ancora: “Prima mi capisca”. E stasera si affida all’ex Sassuolo

di Redazione, @forzaroma

Al netto di un Edin Dzeko che fa la rifinitura mentre il suo agente chiacchiera con il Chelsea, c’è pure un Eusebio Di Francesco che su Schick mica cambia idea. E infatti ancora ieri non ha mancato di sottolineare che “Patrik deve capire prima di tutto quello che voglio io e comprendere dove siamo arrivati, magari facendo le cose con più cattiveria e determinazione. Deve crescere e migliorare. Ha fatto un gran gol in allenamento, magari potrebbe dargli fiducia nei suoi grandi mezzi”.

Il testimone passerà sì dalla Bosnia alla Repubblica Ceca, ma con calma. Prima – almeno stasera – dovrebbe fare uno scalo in Francia, dalle parti di Gregoire Defrel. Per inciso, non ci si stupisca se a Trigoria continuino a piovere offerte, l’ultima del Watford proprio per l’ex Sassuolo. Defrel titolare, tutto porta a pensare questo, nonostante le prove tattiche di ieri abbiano spedito il francese in fascia destra. Ma a lui Di Francesco del ruolo di centravanti deve spiegare poco, in fondo alla Roma aveva suggerito il suo acquisto proprio pensando a quella posizione, poi le vie del mercato e delle necessità tecniche hanno portato l’attaccante a dirottare in fascia.

(D. Stoppini)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy