Udine: divieto discusso. Il tifo spera nel via libera

La decisione ora sarà nelle mani del prefetto di Udine che – secondo il mondo giallorosso – dovrebbe tenere conto che quella friulana non è mai stata una trasferta a rischio

di Redazione, @forzaroma

I tifosi della Roma non ci stanno. Dopo lo stop alla prossima trasferta di Udine, in programma il 17 febbraio, in molti sono pronti ad adire vie legali per le spese già sostenute (biglietti aerei e hotel già prenotati). Il Casms ha deciso il divieto di trasferta dopo gli incidenti avvenuti domenica scorsa a Verona, che hanno portato al fermo di 21 ultrà e al relativo Daspo. La decisione ora sarà nelle mani del prefetto di Udine che – secondo il mondo giallorosso – dovrebbe tenere conto che quella friulana non è mai stata una trasferta a rischio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy