Tattica a senso unico: ora anche Di Francesco sotto esame

La discesa della Roma è iniziata ben prima delle voci di mercato: senza quarto posto andrà a farsi benedire anche il suo contratto fino al 2019

di Redazione, @forzaroma

Nel gioco delle responsabilità, Di Francesco non può non caricarsene un pezzo sulle spalle. Il tecnico è sotto esame, senza quarto posto andrà a farsi benedire anche il suo contratto fino al 2019, scrivono Cecchini, Pugliese e Stoppini su “La Gazzetta dello Sport“. Non gli mancano gli alibi ma uno almeno va eliminato: il mercato. Non è colpa delle trattative Nainggolan/Dzeko se la Roma non vince da un mese e mezzo e segna due gol nella stessa partita solo 7 volte su 22 giornate. La Roma è quinta in classifica, a 5 punti dalla Lazio terza e a 16 dal Napoli. La discesa è iniziata ben prima delle voci di mercato.

La sua Roma, quella fondata sul turnover, si è sciolta proprio quando quel principio su cui si reggeva l’armonia di spogliatoio è venuto meno, ovvero con l’assenza delle coppe e dunque della possibilità di ruotare gli uomini. Nel mirino sono finite alcune sostituzioni poco felici, tra Inter e Samp. Il tecnico non ha mai provato a virare dal punto di vista tattico, mai con convinzione perché in fondo poco convinto fu quel tentativo di 4-2-3-1 con il Napoli. Si muore con il 4-3-3.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy