Roma Spallettiana anche in Europa. Da sette partite detta sempre legge

La Roma vuole proseguire il suo cammino europeo senza sconfitte e Spalletti si aspetta una prova di carattere dai suoi giocatori

di Redazione, @forzaroma

Se la Roma farà risultato stasera contro il Villarreal potrebbe «mettere le cose a posto», per dirla alla Spalletti, perché dopo la sconfitta d’agosto contro il Porto i risultati europei della Roma americana erano disastrosi. Ora, invece, complice anche un girone di Europa League non complicatissimo, la musica è cambiata. La Roma viene da sette risultati utili consecutivi in Europa ma pur non perdendo stasera non agguanterebbe il suo record storico. Per due volte, infatti, i giallorossi sono arrivati a dieci match senza sconfitta: nella Coppa Uefa 1990-91 con Bianchi in panchina (8 vittorie e 2 pareggi) e nel 2001-02 con Capello in Champions (3 vittorie e 7 pareggi). Stavolta le vittorie sono 4 e i pareggi 3, di cui uno, l’ultimo contro l’Astra Giurgiu, a qualificazione già ottenuta. Un cammino quello giallorosso che evidenzia un cambio di rotta. Fino alla débâcle contro il Porto, la Roma americana aveva giocato 22 gare, vincendone solo 3, perdendone 10 e pareggiandone 9. I gol incassati erano stati 46, quelli fatti appena 25. In queste sette partite, invece, Dzeko e compagni sono andati in gol 20 volte e hanno subito 7 gol, dimezzando quindi la media. Per vedere se la Roma ha realmente cambiato marcia serviranno test più probanti ma la svolta auspicata da Spalletti sembra esserci stata. Proprio per questo il tecnico toscano tiene molto alla gara di stasera, e se non dovesse arrivare il risultato sarebbe molto «deluso, da me stesso e dai calciatori», chiarendo che delusione era proprio il termine esatto, era sincero. «Vogliamo vivere altre serate come quella contro il Villarreal», ha ribadito. Per ora mancano tre partite per arrivare ad un nuovo record.

(C. Zucchelli)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy