Pit stop Dzeko. Col Chelsea si chiuderà all’ultimo giro

La Roma deve prima trovare il sostituto suo e di Emerson: occhi su Dembelé

di Redazione, @forzaroma

Edin Dzeko probabilmente avrà ancora tempo per giocare un’altra partita con la Roma, quella di domenica, quando all’Olimpico arriverà la Sampdoria per la replica della sfida di due giorni fa. Poi sarà Chelsea, a meno di clamorosi colpi di scena.

La situazione anche ieri è rimasta ferma, in stallo, nonostante tra Roma e Chelsea sia già tutto pronto per chiudere e l’accordo sia stato trovato da tempo (50 milioni complessivi più dieci di bonus). Sia per il trasferimento di Dzeko, sia per quello di Emerson. Ma finché la Roma non avrà in mano le due pedine con cui sostituirli l’operazione non verrà chiusa. E poi, appunto, c’è la questione del mancato accordo tra Dzeko e il Chelsea. Il bosniaco ha infatti chiesto 7 milioni a stagione fino al 2020, il Chelsea punta ad offrirgli qualcosa in meno e fino al 2019.

Monchi al Barcellona per Vidal ha chiesto un prestito con diritto di riscatto (a 10 milioni di euro), operazione che può arrivare a dama. Il vero problema è andare a capire chi può arrivare davanti. In attacco da un paio di giorni ha preso quota il nome di Nicola Sansone, che Di Francesco ha già avuto al Sassuolo. L’attaccante del Villarreal, però, è destro e non mancino. Ed è out per infortunio ancora per un po’. Un altro nome sul taccuino di Monchi è poi quello di Moussa Dembelè, la punta francese del Celtic. Attaccante centrale, però. E sempre di piede destro.

(A. Pugliese)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy