Non solo Zaniolo: i baby giallorossi provano il decollo per aiutare DiFra

Oltre all’ex interista, Pellegrini, Cristante, Under e Kluivert danno linfa alla Roma, che ripensa al 4-3-3

di Redazione, @forzaroma

Dopo il “Sarrismo” e la “Tottilatria”, i linguisti si tengano pronti. Se la crescita manterrà questi ritmi esponenziali, è probabile che presto venga creato un nuovo neologismo: “Zaniolismo“. A 19 anni – scrive Massimo Cecchini su “La Gazzetta dello Sport” – rappresenta il futuro che avanza a grandi falcate. Quelle messe in mostra due giorni fa contro il suo passato nerazzurro e martedì scorso contro il Real. Zaniolo sembra essere davvero il prototipo del calciatore moderno: fisico, piedi e testa giudiziosa. Un retroscena: la Roma aveva pensato al prestito al Sassuolo di De Zerbi, ma sono bastati pochi allenamenti perché Di Francesco sentenziasse: “Il ragazzo è forte, fatelo restare con me”. Col ritorno di Lorenzo Pellegrini non sarebbe un’eresia immaginare che si possa tornare al 4-3-3 caro a Di Francesco. Chissà che il vecchio modulo non possa giovare anche a Cristante, soprattutto dal punto di vista realizzativo, potendosi riavvicinare alla porta.
L’ossessione del gol ispira anche Under, che con la rete segnata all’Inter prova a mettersi alle spalle l’errore contro il Real: “Sono caduto sette volte, mi sono rialzato ott”, ha scritto sui social. Si racconta di un’offerta da 35 milioni dell’Arsenal, che non è stata presa in considerazione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy