La “prima” all’Olimpico fa rima con gol: così Edin cerca il poker

La “prima” all’Olimpico fa rima con gol: così Edin cerca il poker

Nelle tre stagioni in Italia il centravanti della Roma ha sempre segnato all’esordio casalingo in campionato

di Redazione, @forzaroma

Dzeko da quando è alla Roma, nelle prime tre uscite casalinghe stagionali in campionato, ha sempre segnato. Ce n’è abbastanza perché l’Atalanta, stasera, si senta fischiare le orecchie, anche perché le «vittime» della straordinaria vena di Dzeko nei «vernissage» all’Olimpico sono state non banali: la Juventus nel 2015 (2-1: vittoria), l’Udinese nel 2016 (4-0: vittoria) e l’Inter nel 2017 (1-3: sconfitta).

Come riportato nell’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport”, a Dzeko piacerebbe restare a Roma anche dopo la scadenza del suo contratto, in esaurimento nel 2020. Qualche mese fa i discorsi con la società in questo senso sono già iniziati, magari sull’onda di una spalmatura che potrebbe fare comodo a tutti. Probabilmente è ancora presto per prendere decisioni definitive, ma se le cose non andassero in porto, niente di più facile che il centravanti concluda la sua carriera negli Stati Uniti, dove da Los Angeles ha già avuto qualche contatto. Ma tutto questo è solo futuro da definire. Oggi c’è un nuovo esordio da consumare.

(M. Cecchini)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy