Il Brasile nel motore Roma: Gerson tenta un altro decollo

Dopo la doppietta contro la Fiorentina, l’ex Fluminense sembrava sul punto di esplodere: adesso ritornerà utile nei due di centrocampo

di Redazione, @forzaroma

Eusebio Di Francesco non è Erno Rubik, ma la Roma di questa settimana – verrebbe da dire di questa stagione – assomiglia molto a un cubo di difficile soluzione. Con una differenza: non è una gara con il cronometro, questa, non vince chi è più veloce ma solo chi è più bravo. Come riporta l’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport”, per trovare l’incastro giusto del centrocampo il tecnico ha tempo fino a domenica. E certo che sembra una corsa a handicap, perché proprio adesso che avevi svoltato verso il 4-2-3-1 ti vengono a mancare gli interpreti perfetti per quel modulo. E allora il dubbio è lecito: conferma o passo indietro?
Dipende, essenzialmente, da De Rossi. La giornata di ieri non ha prodotto novità sostanziali sul conto del capitano della Roma e neppure oggi il centrocampista forzerà per allenarsi con i compagni. Da escludere, almeno dall’inizio, sembra pure l’ipotesi legata all’avanzamento a centrocampo di Fazio.
Allora non resta che Gerson, terza via utile per risolvere il cubo. Il brasiliano conosce quella posizione di campo, ricoperta più volte la scorsa stagione in Europa League, uno dei due mediani di centrocampo nel 4-2-3-1. Non un inedito assoluto, ma stagionale sì. Per Gerson sarebbe il terzo ruolo ricoperto: esterno alto a destra, interno e ora centrale, dentro una Roma che pareva sul punto di afferrare definitivamente a novembre.

(D. Stoppini – A. Pugliese)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy