Gerson-Lilla salta, Defrel a vuoto. Ora il d.s. Monchi

Il brasiliano ci ripensa: niente Francia

di Redazione, @forzaroma

Gerson Santos da Silva, con la penna in mano, si è guardato intorno e ha avuto una crisi: no, a Lilla non voglio vivere. Come riportato nell’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport”, papà Marcão in questa storia non c’entra niente, come neppure il discorso economico: a Gerson non è piaciuta la città francese, così è tornato a Roma in tempo per entrare tra i convocati di Spalletti per la partita di Coppa di stasera. L’addio era stato definito nei dettagli tra i due club. Dialogo semplicissimo, aiutato dal fatto – non casuale – che il nuovo proprietario del Lilla, lo spagnolo con residenza in Lussemburgo Gerard Lopez, è il co-fondatore del fondo d’investimento Mangrove, che prima dell’approdo di Gerson alla Roma controllava il 22,5% del cartellino del calciatore. 

Intanto a Trigoria è in arrivo Monchi, che ha aggiornato il suo profilo twitter con una foto che lo ritrae al Boston Garden, l’arena dei Celtics, casa Pallotta. Segnali di un futuro che porterà Kessie, sul quale la Roma si sente al sicuro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy