Di Francesco inflessibile: Bruno Peres resta fuori

Il brasiliano ha parlato col tecnico: confermata l’esclusione. Oggi sbarca la famiglia: gli ridarà serenità?

di Redazione, @forzaroma

Dopo aver parlato con Monchi al telefono più volte, ieri il terzino brasiliano è andato a colloquio con l’allenatore. Il quale gli ha confermato l’esclusione per la partita di domenica prossima, contro il Genoa, quando invece Bruno Peres sarebbe servito eccome. Con la situazione disastrata del centrocampo giallorosso Di Francesco avrebbe anche potuto pensare di alzare Florenzi sulla linea dei centrocampisti e mettere dentro proprio Bruno Peres. Ipotesi messa già in un angolo direttamente dal brasiliano, con il suo comportamento. Ma Di Francesco, appunto, su queste cose è sì integralista, nel senso di inflessibile. Lo stesso club con Peres applicherà la stessa sanzione comminata a Nainggolan e cioè il massimo della multa (in questo caso intorno ai 50 mila euro). Peres ha incassato il colpo senza replicare. Ci mancherebbe altro, direbbe qualcuno. In questa situazione, nelle prossime 24 ore sbarcheranno a Roma sia la moglie che il figlio di Bruno Peres, aspetto che aiuterà il brasiliano a ritrovare un po’ di tranquillità in più. Con l’aiuto della famiglia cercherà di rimettersi in carreggiata. L’obiettivo, da qui a fine stagione, è quello di lavorare e basta. Il più possibile e forse anche di più, per cercare di cancellare tutto quanto di brutto c’è sul suo conto. E non è escluso che in questi giorni con Bruno ci parli anche Francesco Totti, che proprio con lui aveva avuto una serie di colloqui nel periodo del mercato di riparazione. Peres gli aveva garantito il massimo dell’applicazione. Bisognerà ripartire da lì, appunto. Da quei colloqui e da quegli obiettivi. Consci che quello che è successo, però, resterà indelebile.

(A. Pugliese)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy