Di Francesco: “Ho capito che Florenzi può giocare ovunque”

Il tecnico giallorosso si sofferma anche su Dzeko: “Ha caratteristiche diverse da Dybala o Mertens, ma con qualità che possono decidere una partita da un momento all’altro”

di Redazione, @forzaroma

«Voglio lo stesso atteggiamento avuto con Verona e Benevento. Dobbiamo partire con la stessa forza, davanti avremo una squadra dai valori importanti rispetto a quelli espressi dalla classifica». Eusebio Di Francesco non si fida. Ecco perché oggi si affiderà a tanti big, anche se di ballottaggi ce ne sono molti. Ad iniziare dal centrocampo, dove De Rossi sembra favorito su Gonalons, scrive Andrea Pugliese su “La Gazzetta dello Sport“. Per finire sugli esterni destri: sia quello di difesa (Florenzi avanti su Bruno Peres) sia quello d’attacco, dove Defrel non è al meglio per una botta alla caviglia (ieri lì è stato provato a lungo Perotti).

Capitolo Florenzi: Di Francesco ha cambiato idea, ora lo vede pure come terzino: «È cambiata la mia percezione, allenandolo mi sono reso conto che ha una capacità impressionante di poter agire ovunque. Sono molto contento di averlo». Come è felice di avere Dzeko. Non è Dybala o Mertens, ma fa la differenza uguale. «Ha caratteristiche diverse da loro due, ma con qualità che possono decidere una partita da un momento all’altro – chiude il tecnico giallorosso – E Defrel è arrivato per essere la sua alternativa. Finora l’ho sacrificato, pian piano lo riporterò in posizione centrale. E quando rientrerà Schick farò altre valutazioni».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy