Capello, il cuore diviso a metà: “Anni bellissimi”

“A Ferrara sono diventato uomo. Tornare in giallorosso? Soltanto come consulente”

di Redazione, @forzaroma

Fabio Capello a Ferrara ha lasciato un pezzetto di cuore. Si trasferì nel 1962 per inseguire un sogno. La Spal – scrive Massimo Cecchini su “La Gazzetta dello Sport” – l’ha fatto crescere come uomo e come giocatore. Anche per questo sabato avrà il cuore diviso a metà: “Ho ottimi ricordi di Roma come giocatore e come allenatore – ha detto a Radio anch’io -. Magari potrei tornare per una consulenza. Ferrara occupa un posto importante nella mia vita, per questo seguo spesso la Spal in tv. C’è gente seria, solida, Ferrara può stare tranquilla”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy