Un esercito di fuori rosa

Florenzi, Schick, Karsdorp ma anche Olsen, Antonucci e Coric: tantissimi giallorossi devono trovarsi una squadra

di Redazione, @forzaroma

C’è un’altra squadra a Trigoria che la società non potrà abbandonare per non depauperare il proprio patrimonio, scrive Gianluca Lengua su “Il Messaggero”. Si tratta di quella formata dai calciatori che rientreranno dai prestiti, giocatori su cui Fonseca non ha intenzione di contare per il prossimo campionato, ma che dovranno essere piazzati in giro per l’Italia o l’Europa per risparmiare sull’ingaggio e non affollare lo spogliatoio.

L’ultimo rientrato è Florenzi, la sua esperienza al Valencia si è chiusa ieri e non ha portato i frutti sperati. Ale è andato via da capitano della Roma e adesso è in attesa che Fienga e Baldini gli trovino una sistemazione: in pole c’è il Siviglia di Monchi, ma hanno chiesto informazioni anche Fiorentina e Atalanta. Tornerà anche Rick Karsdorp scappato al Feyenoord polemizzando, ora pronto al rientro con nuove (?) motivazioni (“Mi restano ancora due anni di contratto. Vedremo cosa succederà, vorrei riprovarci”). Da verificare se Fonseca sarà disposto a dargli l’ennesima chance, considerato lo scarso rendimento e i comportamenti irrispettosi avuti in Olanda.

È già tornato Robin Olsen, il Cagliari ha scelto di non prolungargli il contratto di prestito fino al termine del campionato; stessa sorte anche anche per Mirko Antonucci messo fuori rosa e rispedito al mittente dal Vitoria Setubal per comportamenti superficiali (ha postato sui social foto e video piccanti dopo una sconfitta). Da valutare, invece, il futuro di Patrik Schick: doveva essere il fiore all’occhiello del mercato di Monchi (pagato più di 40 milioni), si è rivelato un flop.  Tornerà a casa anche Ante Coric, l’Almeria non ha dato segnali per il riscatto. A questi si aggiungono anche calciatori di secondo piano girati in prestito in serie inferiori. C’è poi un esercito di tesserati rimasto a Roma, ma che non ha reso quanto dovuto: Jesus, Santon, Pastore, Fazio e Perotti. Giocatori praticamente inutilizzati, ma che gravano sul bilancio del club.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy