Stadio, il magnate ceco Vitek stringe ma manca l’intesa sui debiti di Parnasi

Stadio, il magnate ceco Vitek stringe ma manca l’intesa sui debiti di Parnasi

Trattativa in corso già da qualche settimana ma la distanza tra le parti c’è ancora

di Redazione, @forzaroma

Hanno chiuso“, “No, ancora no“. La trattativa sullo stadio della Roma, come riporta Il Messaggero, procede a ritmi sempre più serrati, tra gossip, indiscrezioni e smentite.

L’ultima è di ieri: tra il miliardario ceko Radovan Vitek (patrimonio personale di 3,4 miliardi di euro, il 617esimo uomo più ricco del pianeta) e Unicredit ci sarebbe l’accordo per l’acquisto da parte del magnate dei crediti vantati dalla banca nei confronti di Luca Parnasi.

Trattativa in corso già da qualche settimana, e già emersa sugli organi di stampa nei giorni scorsi. La notizia della chiusura dell’accordo, però, non trova conferma ufficiale da parte dell’istituto di credito. Che, anzi, informalmente fa sapere che la distanza tra le parti c’è ancora e che servirà – ammesso che tutto vada a buon fine – ancora del tempo.

Vitek dovrebbe acquisire i debiti che due società di Parnasi (Capital Dev e Parsitalia) hanno nei confronti di Unicredit (600 milioni complessivi l’esposizione nei confronti della banca) e anche, la novità delle ultime ore, sarebbe interessato anche a rilevare per una cinquantina di milioni il progetto dello stadio a Tor di Valle.

L’entrata di Vitek nell’affare Tor di Valle viene osservata da Pallotta e dai dirigenti romanisti a distanza, consapevoli della maggiore forza economica dell’eventuale nuovo socio rispetto a Parnasi. Ma per l’ufficialità, evidentemente, è ancora troppo presto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy