Politano, scambio pericoloso

Politano, scambio pericoloso

Roma e Inter devono ancora trovare l’intesa sulla formula del riscatto

di Redazione, @forzaroma

Tanto rumore per nulla, scrive Stefano Carina su Il Messaggero. O quasi. Al momento lo stallo nello scambio Politano-Spinazzola è rientrato ma Roma e Inter debbono ancora trovare l’intesa sulla formula del riscatto (a 28 milioni).

I giallorossi propongono che si trasformi in obbligatorio se il calciatore giocherà il 50% delle gare che il club disputerà in stagione (svincolato da qualsiasi minutaggio). L’Inter, invece, vuole inserire le 15 presenze di almeno 45 minuti. Entrambe le soluzioni sono rischiose per la Roma che ha deciso ormai di privarsi del difensore.

Il motivo è semplice. Anche passasse la linea di Petrachi, attualmente la società nerazzurra deve giocare 19 gare di campionato, 2 di Europa League (avversario il Ludogorets) e una di Coppa Italia (Fiorentina). Il totale è 22, ergo Spinazzola per essere riscattato dovrebbe essere impiegato (per ora) 11 volte. Ma il cammino nelle coppe di Conte non appare per nulla proibitivo e dunque almeno altre 4 gare dovrebbero essere conteggiate a breve. Il che, in ottica Spinazzola, porterebbe il totale a 13 presenze (con la possibilità che aumentino ulteriormente).

Politano – dopo il ko di Zaniolo – viene invece nella Capitale per fare il titolare. «Mi piace, è un bravo giocatore», la benedizione di Fonseca. Under ha perso posizioni nelle gerarchie di Fonseca e l’arrivo in Italia dell’agente per ascoltare la proposta del Milan, lascia intendere come Cengiz non sia irremovibile sulla possibilità di cambiare aria. Situazioni dunque diverse. Perché un conto è avere la certezza che a giugno lo scambio Spinazzola-Politano andrà in porto, non pesando sulle casse giallorosse. Un altro essere costretti a riscattare l’esterno offensivo senza avere però la liquidità dei soldi del terzino.

A Trigoria è pronto a sbarcare Ibanez. Il calciatore ha scelto la Roma. Operazione in prestito di 18 mesi (2 milioni) con riscatto fissato a 8. L’arrivo del brasiliano è il prologo alla partenza di Juan Jesus. Il difensore si accaserà a Firenze ma bisogna trovare un accordo. I viola offrono 4, Petrachi chiede 7. Attenzione però a Cetin: nelle ultime ore il Verona lo ha chiesto in prestito, ma Fonseca, da Parma, ha fatto sapere che «sarebbe meglio se rimanesse». Con Spinazzola all’Inter, Petrachi è ora alla ricerca di un terzino sinistro. I Rangers per Barisic chiedono 10 milioni. Il ds ha virato deciso su Sosa (Stoccarda).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy