Pellegrini & co. nervosi, il salto di qualità non arriva

Lo 0-0 contro il Sassuolo è un bicchiere molto più vuoto che pieno

di Redazione, @forzaroma

Altra sfida con una squadra che la precede in classifica e altro flop per la Roma di Fonseca, che proprio non riesce a fare il salto necessario a portarsi stabilmente nelle prime quattro posizioni di classifica che significano Champions League, scrive Romolo Buffoni su Il Messaggero.

Lo 0-0 contro il Sassuolo è un bicchiere molto più vuoto che pieno, nonostante l’inferiorità numerica (rosso a Pedro) per più di metà gara. Ma proprio in 10 contro 11 la Roma ha offerto la prestazione migliore di un pomeriggio che, nel primo tempo, era stato grigio. Lo scatto di nervi di Fonseca verso Maresca e il successivo post polemico di Pellegrini verso l’ambiente tradiscono grande nervosismo in casa giallorossa.

Maresca è stato discutibile nella gestione dei cartellini (esagerato il primo giallo a Pedro che poi si rivelerà fatale e Obiang meritava il rosso); fa discutere il mani non rilevato (e non rivisto) di Ayhan su cross di Spinazzola, ma in linea con la nuova interpretazione adottata quest’anno sul mani. Giusto annullare al Var i gol di Mkhytarian e Haraslin. Alla Roma manca qualcosa, sia a livello di organico che di mentalità per fare il salto di qualità.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy