Non meritiamo questo Purgatorio

Non meritiamo questo Purgatorio

L’attuale proprietà (e i suoi consiglieri) ci stanno portando da tempo nel limbo delle squadre perse

di Redazione, @forzaroma

C’ è poco da dire sulla Roma che non sia stato detto, scrive Paolo Liguori su Il Messaggero, nella sua rubrica ‘Curva Sud’. I lettori di questo giornale hanno avuto notizie e commenti esaurienti.

Anche le reali qualità dell’allenatore sono state chiarite: è sempre stato in confusione e adesso potrebbe aver perso anche il controllo della squadra.

Sui giocatori e le loro motivazioni è ancora più preoccupante il bilancio. Adesso, però, si tratta di concludere il campionato con qualche motivazione e un po’di orgoglio, senza finire nel limbo delle squadre perse, dove l’attuale proprietà (e i suoi consiglieri) ci stanno portando da tempo.

Qualcuno deve prendere il timone e pilotare realisticamente la Roma lontano dagli scogli pericolosissimi di Napoli e verso la difesa almeno del quinto posto.

Chi vuole bene alla Roma deve sperare almeno questo, perché una svalutazione infinita (20 punti dalla Lazio!) richiederebbe non soltanto un cambio di proprietà e di conduzione tecnica, ma un lavoro lungo per tornare a galla.

E Roma e i tifosi giallorossi non meritano un Purgatorio cosi severo. Inutile adesso ricordare il passato, rinfacciare gli insulti rivolti a Di Francesco,“reo”di aver tenuto Dzeko, preteso Pellegrini e fatto esordire in Champions Zaniolo.

Scurdammoce‘o passato, dicono a Napoli, non perdere sotto il Vesuvio sarebbe un grande risultato. E, se Paulo scoppia, pensiamo a un vero romanista in panca.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy