L’urlo di Fonseca per non perdere il treno europeo

La Roma, appena un punto in due partite, scivola al 6° posto. Arbitri e non solo: Paulo si sente sotto attacco. E reagisce

di Redazione, @forzaroma

In campo domenica, sotto il cielo grigio della Capitale, abbiamo visto Fonseca che si trasforma per urlare in faccia a Maresca la sua rabbia. Con la sua eleganza. Se si arrabbia lui, spesso identificato più per l’educazione che per il resto, il dubbio che sia successo qualcosa di grave ha disorientato anche i più distaccati, scrive Ugo Trani su Il Messaggero.

Il tecnico ha voluto tutelare la sua Roma a cavallo dei due tempi. L’espulsione, secondo lui ingiusta, di Pedro lo ha fatto scattare in piedi. I Friedkin hanno bocciato la direzione di gara dando il via libera a Fienga di andare a chiedere spiegazione a Maresca.

Fonseca sa che la sua conferma dipenderà dal piazzamento finale e si rende conto di quanto sia complicato arrivare tra le prime 4: adesso è a 2 punti dalla zona Champions. Intanto Zaniolo ha avuto ottime notizie: esito positivo la settimana sorsa per il consulto sul suo ginocchio. A preoccupare il portoghese c’è Smalling che non ha più giocato dall’8 novembre.  Lo sfogo di Pellegrini è stato archiviato, anche perché la Roma lavora al rinnovo del suo contratto. Ci penserà, tra qualche settimana, Tiago Pinto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy