L’orgoglio e la forza della tradizione sotto il segno H501

L’orgoglio e la forza della tradizione sotto il segno H501

De Rossi, Florenzi e Pellegrini in campo, Totti in tribuna: la storia continua nel solco della romanità

di Redazione, @forzaroma

Gente romana. H501 a palla. Figli della Capitale, cresciuti a pane e Roma. Cuore mezzo giallo e mezzo rosso. Come da tradizione. Come da Storia. Un vanto per i tifosi, prima che per il club, come scrive Mimmo Ferretti su Il Messaggero.

Chiudete gli occhi e ripensate a quanto visto sabato sera all’Olimpico: Totti in tribuna, De Rossi, Florenzi e Pellegrini in campo. Capito? Un passaggio di consegne, sotto il segno della continuità. Fratelli, prima che colleghi. Tifosi in campo, oltre che professionisti.  L’immagine che ritrae Florenzi, Pellegrini e capitan De Rossi sorridenti alla fine della partita contro il Verona vale più di mille parole.

Perché se è vero, come sostengono convinti tanti calciatori transitati da queste parti, che la Roma è una cosa che non te la levi più dalla testa, figuratevi cosa possa passare nelle teste di chi la Roma ha cominciato a viverla da bambino, mano nella mano con il papà allo stadio Olimpico. Complicato farsi capire da chi non sa cos’è Roma e la Roma. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy