Jessica e Amra, non chiamatele wags: le First Lady giocano da centravanti

Quando dietro ai grandi attaccanti spiccano grandi figure femminili

di Redazione, @forzaroma

Amra e Jessica sono due donne bomber. E’ stata proprio la signora Dzeko, modella bosniaca famosa anche in patria, a convincere Edin a non lasciare la Capitale, a gennaio 2018 per il Chelsea e la scorsa estate per l’Inter. Ama la capitale, la definisce ormai una seconda casa che non vorrebbe più lasciare. Fra le mogli giallorosse è stata lei il collante che ha permesso di formare un vero e proprio gruppo di amiche. Ha creato una chat su Whatsapp, e, prima del Covid, quando i mariti e i compagni andavano nelle trasferte, passavano insieme il tempo anche per far giocare i bambini insieme. E questa unione è diventata anche l’occasione per fare del bene: un calendario contro la violenza sulle donne.

Un gesto importante come quello fatto, in casa Lazio, da Jessica per difendere il suo Ciro da ogni accusa infangante. E’ diventata una story cult, scrive Alberto Abbate sul Messaggero, quella delle mani di Ciro e Jessica a sfiorarsi dalle vetrate. Immobile era finito in quarantena per un’alternanza di tamponi sui quali ancora rimane un mistero avvolgente. Positivo, negativo, positivo, l’attaccante partenopeo ancora oggi non sa se ha contratto il Covid, ma sua moglie è scesa in campo quando qualcuno s’è permesso d’accusarlo di malafede. “Alla fine è sempre lei a comandare”, assicura Immobile sorridente. D’altronde, dietro la serenità sotto porta di grandi punte, ci sono sempre i tacchi delle grandi donne.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy