Il Faraone rispetta la tradizione: ancora gol e vittoria

Il Faraone rispetta la tradizione: ancora gol e vittoria

El Shaarawy segna il suo settimo gol in carriera ai clivensi

di Redazione, @forzaroma

Riecco la Roma dopo il pari da mezzo bicchiere pieno con il Milan, ma una Roma diversa assai da quella dell’Olimpico, scrive Mimmo Ferretti su Il Messaggero. E non solo perché De Rossi e Florenzi sono in panchina, e Olsen, Pellegrini e Manolas a casa davanti alla tv come Under.

Una Roma senza spina dorsale; o meglio, senza la spina dorsale titolare. Fatta eccezione per Dzeko, il capitano di serata. Poi c’è El Shaarawy, l’Ammazzachievo (settimo gol in carriera ai clivensi e undicesimo successo più due pareggi contro i veronesi) e poi Dzeko prima del ventesimo minuto di gioco.  Poi Kolarov firma il tris (e fa un inchino ai tifosi romanisti presenti al Bentegodi) e a quel punto la vittoria sembra prendere senza indugi la strada verso la Capitale. Complice la pochezza del Chievo, una sola vittoria dopo 23 giornate di campionato. La porta inviolata diventa una notizia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy