Ibanez, Perez e Villar: ecco il tris di Petrachi per la rosa che verrà

Ibanez, Perez e Villar: ecco il tris di Petrachi per la rosa che verrà

Il ds giallorosso regala un elemento per reparto a Fonseca

di Redazione, @forzaroma

Petrachi cala il tris. Con un occhio alla carta d’identità (i tre nuovi arrivati sono classe ‘98) e al portafogli (operazioni diluite nel tempo in prestito con diritto di riscatto), il ds regala un elemento per reparto a Fonseca, scrive Stefano Carina su Il Messaggero.

Si tratta di Ibanez, Villar e Carles Perez (anche se per l’attaccante bisogna trovareancora l’intesasulla formula: il Barcellona vuole che venga inserito il diritto di recompra). Tre prospetti interessanti, di talento che tuttavia dovranno dimostrare di essere ‘pronti’.

Carles Perez ha il curriculum più intrigante. Proveniente dalla cantera del Barcellona, in questa stagione ha totalizzato 10 presenze in Liga (474 minuti e un gol al Real Betis) e 1 in Champions League, contro l’Inter, dove ha anche segnato. Mancino che gioca a destra, sarà valutato – al netto del possibile diritto di riacquisto sul quale si sta ancora discutendo – 12,5 milioni più bonus.

Chi invece è già a Roma da un paio di giorni è Ibanez.  Il difensore arriva a titolo temporaneo e gratuito fino al 30 giugno 2021. L’accordo prevede poi l’obbligo di acquisizione a titolo definitivo per 8 milioni più 2 di bonus (il primo scatterà a quota 10 presenze, l’altro al raggiungimento delle 30).

L’ex atalantino firmerà per 4 anni e mezzo a 750 mila euro netti con stipendio a salire. Ma non finisce qui. Perché in giornata è atteso anche l’arrivo di Villar. Abituato a giocare in una mediana a due, si tratta di un centrocampista dalle buone geometrie e dal cartellino facile (15 gialli in 35 presenze con l’Elche). Costerà 5milioni (4 al Valencia e 1 all’Elche) e anche lui arriverà con la formula del prestito con diritto di riscatto.

Nelle ultime ore iè stato accostato il nome di Pedro (si libera a giugno dal Chelsea): l’ostacolo dell’ingaggio (5 milioni) appare tuttavia insormontabile.Discorso simile per El Shaarawy che dopo 6 mesi in Cina amerebbe tornare nella Capitale. Anche in questo caso, lo stipendio sembra proibitivo. Nel caso (remoto) si trovasse invece un acquirente per Kalinic, a Trigoria proverebbero a prendere un centravanti al posto del croato. Piace Piatek ma è un’operazione a dir poco in salita visto che Petrachi offre un prestito per 18 mesi mentre il Milan intende monetizzare e il ragazzo vuole giocare. In uscita riflessioni in atto su Florenzi. Oggi va in scena un incontro con l’agente: la Roma ha un’offerta del Valencia.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy