Friedkin, silenzio e lavoro: arriverà per il campionato

I nuovi proprietari della Roma per il momento non si fanno né vedere né sentire, ma per l’esordio sono attesi all’Olimpico

di Redazione, @forzaroma

L’appuntamento rimane per il debutto in campionato. Dan Friedkin e famiglia hanno infatti garantito la loro presenza. Che avverrà in uno scenario – stadio deserto per le disposizioni anti-Covid – alquanto anomalo e li priverà, almeno inizialmente, dell’abbraccio della folla, scrive Stefano Carina su Il Messaggero. Non deve sorprendere che l’entusiasmo appaia in parte già mitigato. Dzeko in bilico, squadra che per comprare deve prima cedere, 100 milioni di plusvalenze da effettuare entro giugno 2021, Fonseca sotto esame, mezza rosa da sistemare: concetti che sembrano appartenere alla precedente gestione. E poco importa se dal 17 agosto non si parla più della cessione per Zaniolo e Pellegrini. Concetto assimilato come una sorta di atto dovuto.

Per questo motivo la voce di Friedkin sarebbe quantomai auspicabile. Ma chi ne cura la comunicazione spiega che la famiglia ha sempre avuto questo tipo di atteggiamento. La scelta del low profile non pregiudica il contatto diretto con Fienga, ritenuto giustamente ben più importante della dichiarazione strappa-consensi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy