Dzeko buca il tanto atteso rientro: “Ma non siamo diventati scarsi”

Il centravanti bosniaco: “Non è stata la nostra serata, ma va dimenticata in fretta”

di Redazione, @forzaroma

Alla Roma è mancato il suo punto di riferimento in attacco, l’uomo capace di segnare 109 gol in 230 partite, scrive Gianluca Lengua su Il Messaggro.

Contro il Napoli Edin Dzeko ha giocato la sua prima gara da titolare dopo essere guarito dal Covid-19 che lo ha tenuto in isolamento per 17 giorni facendogli saltare Genoa e Parma, un periodo troppo lungo per un giocatore che ha bisogno di minuti nelle gambe per fornire prestazioni ad alto livello.

Al San Paolo Edin è apparso spaesato, senza idee, aggressività e carattere, e pensare che in quello stadio ha scritto un bel capitolo della sua storia con la Roma segnando due doppiette nelle stagioni 2016-17 e 2017-18.

Non è stata la nostra serata, ma va dimenticata in fretta capendo in cosa abbiamo sbagliato. Non siamo diventati i peggiori al mondo, ma dobbiamo svegliarci in fretta perché il campionato è ancora lungo” ha detto Edin a fine gara.

Parole da capitano che hanno l’obiettivo di spronare i compagni usciti ridimensionati dal San Paolo, una partita che potrebbe portare con sé strascichi anche a livello mentale: “Fino a oggi abbiamo fatto abbastanza bene, a parte con il Verona. Con il Napoli non eravamo noi: troppi palloni persi e tanti errori“.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy