Chapeau Jordan, il gol è un vizio: ha superato se stesso e Candela

In un anno mezzo Veretout è diventato il marcatore francese più prolifico della storia della Roma

di Redazione, @forzaroma

Con la doppietta segnata ieri all’Udinese, Jordan Veretout è sempre più vicino a vincere la scommessa fatta con Fonseca: superare le 10 reti stagionali.

Un patto siglato a inizio campionato, scrive Gianluca Lengua su Il Messaggero, e promosso dall’allenatore che nell’estate del 2019 si è speso personalmente per avere il francese in squadra. Oggi Jordan ringrazia a suon di gol: 10 nella stagione in corso (9 in campionato, 1 in Europa League) e 17 da quando veste la maglia giallorossa.

In un anno mezzo Veretout è diventato il marcatore francese più prolifico della storia della Roma superando Candela – 16 centri in otto anni nella Capitale -, ma anche Menez (12), Giuly (8) e Dacourt (2).

Da quando è alla Roma, Jordan ha totalizzato 68 presenze e quest’anno è il quinto giocatore più utilizzato (1823 minuti) dopo Mkhitaryan, Ibanez, Pellegrini e Spinazzola. Non solo i numeri, ma anche carisma: è uno dei quei giocatori che nello spogliatoio contribuisce alla crescita dei più giovani e stimola i compagni a superare i propri limiti: “Abbiamo perso tre punti a Torino e dovevamo vincere con l’Udinese. Lo abbiamo fatto disputando un grande primo tempo. Dovremo migliorare anche nel secondo perché subiamo troppo facilmente le occasioni“.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy