Champions, regole alleate per la volata

L’aumento del numero delle sostituzioni da tre a cinque potrebbe agevolare la Roma nella rincorsa al quarto posto

di Redazione, @forzaroma

Al momento è soltanto un’idea. Fifa e Ifab, per evitare i rischi di una ripresa compressa che possa mandare in poco tempo in tilt i muscoli dei calciatori – sollecitati a ripetizione dopo un lungo stop – sta pensando seriamente di aumentare il numero delle sostituzioni da tre a cinque (anche se i cambi potrebbero essere effettuati sempre in tre slot, per evitare che possano trasformarsi in un’arma tattica).

Una novità che, se dovesse trovare seguito, sommata ad una rosa finalmente a disposizione per intero potrebbe agevolare la Roma nella rincorsa al quarto posto, scrive Stefano Carina su Il Messaggero.

Fonseca punta alla ripresa del torneo ad avere la rosa al completo.E, a meno di imprevisti, tolto Zaniolo (pronto comunque per le ultime partite) dovrebbe riuscirci. Passasse la riforma, il numero di opzioni a disposizione da utilizzare a partita in corso potrebbe aiutarlo nella lotta-Champions.

In primis considerando le avversarie che dovrà affrontare. Nelle ultime 12 gare, la Roma sfiderà – tra le altre – Sampdoria, Udinese, Parma, Brescia, Verona, Spal, Fiorentina e Torino. Otto squadre per le quali, un conto è preparare una partita alla settimana, un altro giocare interrottamente ogni tre giorni. Avere la possibilità di inserire 5 pedine fresche ogni partita o anche ruotarle tra una gara e l’altra, potrebbe fare la differenza.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy