Stadio, Toninelli (M5S): “Ma il Comune ha ereditato un ecomostro”

Stadio, Toninelli (M5S): “Ma il Comune ha ereditato un ecomostro”

Il ministro per le Infrastrutture e i Trasporti dice: “E’ progetto mostruoso in relazione all’enorme quantità di cemento previsto”

di Redazione, @forzaroma

Sull’inchiesta sullo stadio di Tor di Valle è intervenuto anche Danilo Toninelli. Il ministro per le Infrastrutture e i Trasporti (M5S), come riporta Leggo, è intervenuto nel programma “Lavori in corso” in onda su Radio Radio e Radio Radio Tv: “Quello che posso dire che il Comune ha ereditato un progetto mostruoso in relazione all’enorme quantità di cemento previsto. Questo veniva chiamato progetto stadio per manifestarsi come un progetto popolare. In realtà la quantità cemento utilizzata esclusivamente per lo stadio era minima.

Toninelli assolve la Raggi: “Il Comune è parte lesa. Il sindaco sta analizzando tutti gli atti. Il resto lo dirà la magistratura”. Toninelli dice la sua anche sulle buche, piaga della Capitale: “Non si può fare in due mesi sapete quanto sono lunghe le strade romane e quanto ci sia da fare. Però anche qui iniziamo a farle bene, voi li avete visti i lavori che si fanno ora: non c’è più un piccolo strato che ci abbandona alla prima pioggia. Ci sono dei lavori fatti seriamente”.

Accelerare lo sblocco degli appalti? “Ci sono tanti troppi livelli amministrativi, municipali, del Campidoglio, della città metropolitana, della provincia della Regione, che rendono il flusso delle pratiche molto molto lento”.

(M. Sub.)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy