Per i 50 anni di Monchi pochi auguri tante critiche

Ieri è stato il compleanno del ds spagnolo ma l’atmosfera a Trigoria era tutt’altro che di festa

di Redazione, @forzaroma

Non te vende pure la torta”. Tra i tanti “auguri” speciali recapitati, via social, a Monchi ieri questo è uno dei più inflazionati. Il ds spagnolo ha spento 50 candeline, ma l’atmosfera a Trigoria era tutt’altro che di festa. Squadra e dirigenza sono rientrati alle 4 di mattina nella capitale e si sono rivisti nel pomeriggio al Bernardini. Nessun brindisi, anzi parecchia tensione. I canali social del club hanno postato la foto di Monchi con gli auguri. È bastato per scatenare ironia mista a rabbia dei tifosi che si sono sfogati: quasi 5 mila i commenti tra Facebook, Twitter e Instagram. «Faccelo tu il regalo, torna a Siviglia», il succo di gran parte di questi. Molto utilizzata pure la parola plusvalenza, ormai un must nella capitale. «Ti prego vattene, ci voglio arriva’ pure io a 50 anni», l’urlo di un utente. Altri mettono nel mirino gli acquisti: «Ti posso riciclare Bianda?». Fatto sta che Monchi (insieme a Pallotta) è stato individuato dalla piazza come principale colpevole della crisi romanista. C’è pure, però chi gli fa auguri sinceri: «Sei come Luis Enrique, ti rimpiangeranno appena vincerai tutto col Barcellona. Questa piazza non ti merita».

(F. Balzani)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy