Le romane sciupano e il Milan ringrazia

Roma e Lazio non ne approfittano della battuta di arresto dei rossoneri

di Redazione, @forzaroma

Non sono bastate una Lazio tutta cuore e orgoglio e la Juventus più brutta della stagione per cambiare la storia. All’Olimpico i bianconeri hanno conquistato i tre punti sfruttando gli unici due tiri in porta della serata. Match winner Cristiano Ronaldo che dal dischetto ha fatto secco Strakosha in una partita in cui CR7 è stato una sigla di merchandising o poco più.

La Lazio si mangia le mani, ma il pizzico di fortuna avuto con l’autogol di Emre Can si è tramutato subito in sfortuna quando Immobile si è divorato la più nitida delle palle gol. Errore fatale come, forse, i cambi di Simone Inzaghi: togliere Luis Alberto per Berisha e Immobile per Caicedo ha saputo tanto di ritirata. Segnale colto al volo dalla Juve, volata a +11 sul Napoli.

Da tre punti a zero. La Lazio ha fatto quasi come la Roma, tornata da Bergamo con un allucinante 3-3 dopo essere stata avanti 3-0. Una stagione, quella giallorossa, che sta diventando un viaggio ai confini dell’impossibile viste le tante e clamorose rimonte subìte a cui Di Francesco con questi uomini non riesce a porre argine. Il Milan ringrazia e prepara le valigie: domenica sera all’Olimpico contro la Roma (priva degli squalificati Nzonzi e Cristante) si giocherà un vero e proprio spareggio-Champions.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy