Juan Jesus out un mese. A DiFra serve un difensore

Lesione del menisco destro per il brasiliano. Congelata la cessione di Marcano. Out anche Perotti, Manolas ed El Shaarawy sono tornati a lavorare in gruppo

di Redazione, @forzaroma

Escono Manolas ed El Shaarawy, entrano Juan Jesus e Perotti. L’infermeria di Trigoria, come riporta Leggo, non trova pace e da ieri ha come “ospiti” il brasiliano e l’argentino.

Al primo è stata riscontrata a Villa Stuart una lesione del menisco destro, oggi verranno svolti nuovi esami per escludere una volta per tutte l’interessamento dei legamenti. Il professor Mariani, che tornerà oggi a Roma, deciderà insieme allo staff medico romanista se effettuare l’operazione al ginocchio o adottare una terapia conservativa. In entrambi i casi lo stop sarà di almeno 4 settimane. Jesus salterà sicuramente quindi le sfide di campionato con Torino, Atalanta, Milan e Chievo oltre al quarto di coppa Italia con la Fiorentina e probabilmente l’andata degli ottavi di Champions col Porto.

Anche per questo le manovre di Monchi sul mercato potrebbero cambiare. Nel mirino sono tornati Karabak del Galatasaray (clausola da 7,5 milioni) e Verissimo del Santos che la scorsa estate fu a un passo dal Torino e che oggi è valutato 3 milioni. Congelata anche la cessione di Marcano. Per Perotti si teme, invece, una nuova lesione al polpaccio sinistro.

L’argentino ieri si è sottoposto ai primi esami, ma un ampio versamento non permette ancora di effettuare la diagnosi. In caso di lesione lo stop sarebbe di almeno 3 settimane. Si tratterebbe del 4° infortunio in meno di sei mesi per Perotti che a giugno potrebbe rivedere il suo futuro.

Ci sono però pure buone notizie: Manolas ed El Shaarawy sono tornati a lavorare in gruppo e giocheranno col Torino mentre Nzonzi sarà a disposizione per la sfida all’Atalanta. Ancora lavoro a parte per De Rossi.

(F. Balzani)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy