Dzeko non sbaglia più un colpo

Il centravanti bosniaco, nei panni di assist man e cecchino, è capocannoniere con 8 reti

di Redazione, @forzaroma

La Roma stavolta non fa la stupida e approfitta del passo falso della Juventus a San Siro. Il 4-1 al Palermo spara i giallorossi a -2 dai bianconeri, a pari punti con il Milan. La formazione di Spalletti ha confermato di possedere un attacco scintillante: 23 gol in 9 partite, con Dzeko nei panni di assist man e cecchino, capocannoniere con 8 reti.

“Tanta roba” per dirla come il tecnico romanista. Resta il cruccio di una difesa che incassa gol anche da un Palermo docile. Spalletti a Reggio Emilia per il match di mercoledì col Sassuolo tornerà a convocare Rüdiger: il tedesco serve come il pane.

Senza cinque titolari la Lazio torna da Torino con la consapevolezza di essere una squadra vera, ma anche con la sensazione di aver dovuto lasciare per strada due punti. Contro i granata di Mihajlovic dopo un avvio zoppicante, costato l’1-0 di Falque, la Lazio aveva aperto le ali. Il solito Immobile e il baby Murgia (che Inzaghi ha portato con sé dalla Primavera) avevano ribaltato il punteggio, prima che l’addizionale di porta Di Paolo giudicasse da rigore un mani involontario (checché ne dica Sinisa) di Parolo. Biancocelesti quinti, ma ora all’Olimpico arrivano Cagliari e Sassuolo. Salire si può.

(R.Buffoni)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy