Spalletti per restare in scia. Ma si fa male anche Totti

Gli infortuni sono i veri ostacoli che sta trovando la Roma adesso, nel momento migliore della sua stagione. L’obiettivo è restare in alto

di Redazione, @forzaroma

Ad Empoli non ci sarà Totti (flessore). Alessandro Florenzi, operato pochi giorni fa, nemmeno. Ma Spalletti sa che gli altri possono bastare. Vuole andare più su, vuole andare lassù. Finalmente tutti hanno voglia della stessa pietanza, seduti ad un’unica tavola apparecchiata piena di leccornie, fra cui le 10 reti in campionato di Dzeko bomber d’Europa, e di motivazioni collettive, proprio come ai tempi del primo Garcia. Torneranno Rüdiger, Perotti e Bruno Peres, il tedesco, scrive oggi La Repubblica, forse dal primo minuto e non per tutto il match. Da un crociato all’altro (aspettando Mario Rui), in cerca di quella Terra Promessa che chiamano scudetto, la Roma si è ritrovata, unita e affamata: «Se ci ridessero anche i tifosi allentando la questione delle barriere…», conclude il tecnico.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy