Schick e Gerson, caso da 60 milioni ancora in panchina

Di Francesco contro la Fiorentina ritiene più utile affidarsi a Defrel e Pellegrini

di Redazione, @forzaroma

Alzi la mano chi in estate avrebbe immaginato una Roma ai quarti di finale di Champions contro il Barça, e Schick seduto in panchina, scrive Matteo Pinci su La Repubblica. Senza nemmeno avere l’occasione di potersi alzare.  E stasera all’Olimpico contro la Fiorentina, nonostante le assenze di Perotti e Ünder, l’attaccante ceco non sarà titolare. Di Francesco ritiene più utile affidarsi a Defrel, e il guaio è che nessuno può dargli torto.

Un’altra stella intermittente è Gerson. Un girone fa era stato la rivelazione della Roma a Firenze, con le prime reti romane, addirittura due insieme. Non fu l’agognato inizio di una favola, ma solo una pallida illusione delusa. Pensare che per strapparlo al Barça Sabatini spese 18 milioni, scelta di cui ha accusato il peso al punto da convincerlo alla resa. Altri 42 ne dovrà versare Pallotta per Schick. Insieme, sono costati alla Roma esattamente 60 milioni.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy