Poco azzurro nei grandi club: il mercato non aiuta Mancini. La Roma unica eccezione

Poco azzurro nei grandi club: il mercato non aiuta Mancini. La Roma unica eccezione

Tra i giallorossi 5 o 6 i titolari convocabili dal ct. Nella Juve solo 2

di Redazione, @forzaroma

Mai come stavolta il mercato ha uno spettatore interessato: il ct della Nazionale, attesa dall’Europeo dello sperabile riscatto, dopo il disastro del Mondiale russo mancato. Per ora non è che le scelte dei club stiano aiutando Roberto Mancini: in 4 tra le prime 6 classificate dello scorso campionato gli italiani sono una rarità e quei pochi non sempre fanno parte del gruppo dei potenziali 23 per Euro 2020, come riporta Enzo Currò su La Repubblica.

Nella formazione tipo della Juventus ce ne sono soltanto 2: Chiellini e forse Bernardeschi. In quella del Napoli Di Lorenzo, per aggiungersi stabilmente a Meret e Insigne, non dovrà sbagliare un colpo. Nell’Atalanta, dove Masiello è in bilico, l’unico certo del posto è il portiere Gollini. Nel Milan sono al momento 3 (Donnarumma, Romagnoli e Calabria) i sopravvissuti alla linea esterofila.

L’Inter è la squadra più indecifrabile: non è detto che Conte schiererà sempre Barella e Sensi in contemporanea a centrocampo, però l’ingaggio di Biraghi terzino è un obiettivo dichiarato e il giovanissimo Esposito un’idea stuzzicante. La Roma è la sola a non avere ceduto alla passione per lo straniero: sono 5 o 6 (Florenzi, Gianluca Mancini, Spinazzola, Lorenzo Pellegrini, Zaniolo, Cristante) i titolari convocabili dal ct.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy