Pallotta accelera per lo stadio: “Pronto ad andare in Comune”

di Redazione, @forzaroma

(La Repubblica – F. Ferrazza) – Una giornata romana per accelerare la questione stadio. Il presidente Pallotta si è intrattenuto ieri con il costruttore Parnasi, proprietario, tra l’altro, dell’area di Tor di Valle, una di quelle più accreditate per la costruzione del nuovo impianto sportivo. Pallotta ha voluto visionare di persona la zona, intenzionato a rendere realtà in tempi brevi l’ambizioso progetto di regalare alla Roma un suo stadio di proprietà. A tal proposito nelle prossime ore potrebbe esserci un incontro in Campidoglio con Alemanno. Il sindaco ha più volte sollecitato il club a individuare prima possibile un’area, un confronto tra le parti sembrebbe quindi necessario per accelerare le pratiche burocratiche. Ma il soggiorno capitolino di Pallotta è fitto di appuntamenti: oggi il tycoon di Boston parteciperà al Cda per l’approvazione della semestrale in programma a Trigoria, il primo che lo vedrà nelle vesti di presidente.

 
A margine del consiglio il numero uno giallorosso è intenzionato a incontrare la squadra, per incoraggiarla
e ribadire anche davanti ai giocatori la sua totale fiducia nell’attuale dirigenza. In tutto questo Zeman prova a preparare in tranquillità la sfida con l’Atalanta, pensando a importanti cambi in formazione. Su tutti quello di Burdisso, il cui posto sembrerebbe in bilico a favore del giovane Marquinhos. Supposizioni legate al malumore dell’argentino, che non sembra troppo in sintonia con i dettami tattici del boemo, ma che potrebbe apparire un azzardo, soprattutto nella pesante atmosfera che si respirerà domenica all’Olimpico.
Sicuro della maglia da titolare, Osvaldo, che ieri su twitter ha veementemente tenuto a precisare: “E basta con questa storia che ho litigato con Lamela! Ma non è vero! Mi sono rotto!”. Se si è rotto lui, figuriamoci i tifosi, storditi da un avvio di stagione che nessuno avrebbe immaginato così complicato. A centrocampo dovrebbe rientrare Bradley, con De Rossi al centro e Florenzi. Fuori Tachtsidis, con Pjanic ancora non al meglio. Dodò potrebbe tornare tra i convocati e Piris titolare al posto di Taddei.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy