Kolarov, gol e inchino. Dzeko come Delvecchio nella storia giallorossa

Kolarov, gol e inchino. Dzeko come Delvecchio nella storia giallorossa

La vittoria sul Chievo per tornare in zona Champions League. Martedì il Porto, Schick è da valutare

di Redazione, @forzaroma

Un inchino, verso il settore ospiti, un modo per provare a chiudere le polemiche, scrive Francesca Ferrazza su La Repubblica, oppure un gesto provocatorio in risposta alla contestazione che ha continuato a subire anche dopo il gol? Difficile stabilirlo, la certezza è che Kolarov mette il terzo sigillo sulla vittoria contro il Chievo (0-3), per una Roma che non perde il treno Champions.

Gli ultras sono ancora piuttosto contrariati per il 7-1 di Firenze in Coppa Italia e la contestazione è destinata a continuare. Ottavo gol stagionale per El Shaarawy, che sblocca la partita ed è l’attaccante giallorosso ad aver realizzato di più fino a questo momento.

Con quella di ieri Dzeko raggiunge Delvecchio all’ottavo posto nella classifica dei cannonieri romanisti di sempre e arriva a 83 gol complessivi tra campionato e coppe. Il prossimo obiettivo è Balbo, al settimo posto con 87 centri.

Restando in tema attaccanti, da verificare le condizioni di Schick, costretto ieri sera a lasciare il campo per un problema muscolare alla coscia. Martedì sera, all’Olimpico, arriverà il Porto per l’andata degli ottavi di Champions. Quasi cinquantamila le presenze, con De Rossi che tornerà titolare dopo essere partito dalla panchina a Verona.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy