I tifosi chiedono di essere tutelati dalle nuove norme del Prefetto

La partita contro il Siviglia è stata la prima occasione per testare sulla curva sud la mano pesante del Prefetto. File lunghissime fuori dal settore, niente più striscioni e bandiere che coloravano il settore più caldo dello stadio

di Redazione, @forzaroma

Mentre la Roma si occupa del mercato (oggi arriva Rudiger, a Trigoria è stato offerto Juan Jesus), in vista della prima giornata di campionato contro il Verona, i tifosi chiedono di essere tutelati rispetto alle nuove disposizioni del Prefetto Gabrielli. Come riportato nell’edizione odierna de “La Repubblica”, la presentazione della squadra giallorossi, venerdì scorso, è stata la prima occasione per far testare alla Curva Sud la nuova linea dura adottata dal Prefetto. Pre-filtraggi minuziosi, con perquisizioni capillari (anche le scarpe sono state tolte) e solamente due tornelli funzionanti hanno creato file impressionanti all’esterno del settore, tanto che in molti si sono persi la presentazione della squadra, perchè ancora in coda. Dalla prefettura sono arrivate anche altri divieti: niente più striscioni, bandiere e stendardi, anche quelli storici, che da sempre colorano la parte più calda dello stadio. Tensioni che rischiano di innervosire gli animi in previsione della gara con la Juve.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy