Giallorossi impantanati. La rabbia di Garcia: “Sotto quel nubifragio non si doveva giocare”

Il tecnico non ci sta: “Abbiamo assistito a una parodia del calcio”. Da oggi inizia la preparazione in vista della sfida di Champions League contro il Barcellona, in programma martedì prossimo al Camp Nou

di Redazione, @forzaroma

Al fischio finale di Rocchi, Garcia è letteralmente infuriato: «Abbiamo assistito a una parodia del calcio, non a una partita». L’allenatore della Roma se la prende proprio con la decisione dell’arbitro fiorentino di scendere su un campo ai limiti della praticabilità: «Forse era una gara di water polo con i piedi. La gara si poteva interrompere anche quando vincevamo per 2-1, non lo dico per il risultato finale. Non si può parlare di calcio stasera, quindi non risponderò a nessun’altra domanda». Nessun ulteriore commento di Garcia, come ricorda Francesca Ferrazza su “Repubblica“.

Il microfono passa a Maicon: «Un pareggio importante su un campo che ha favorito il Bologna. Era difficile per noi fare il nostro gioco. Il primo tempo abbiamo sofferto tanto, nel secondo siamo andati meglio, lottando e riuscendo a portare a casa almeno un punto. Speriamo non sia un’occasione persa e che non pesi troppo sull’andamento del nostro campionato». Oltre al brasiliano e alle poche parole di Garcia, nessun altro commento da parte dei giallorossi.

Da oggi la Roma comincerà a preparare la gara di Barcellona, dovendo fare i conti con i problemi alla schiena di Iturbe. Ci saranno sia Iago Falque che De Rossi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy