Gara da 70 milioni, Pellegrini carica: “Vinciamo noi”

Gara da 70 milioni, Pellegrini carica: “Vinciamo noi”

Stasera lo scoglio Inter sfida per la Champions Dzeko cerca la rete: contro i nerazzurri a San Siro non ha mai segnato

di Redazione, @forzaroma

Complicato non caricare di significati la partita con l’Inter di stasera. Ci ha provato Ranieri, due giorni fa, presentando la gara come non decisiva, e tentano di farlo i giocatori, scontrandosi però con una evidente realtà: la Roma ha a disposizione la possibilità di portarsi a tre punti dal terzo posto occupato proprio dai nerazzurri. Non è possibile fare calcoli, viene ripetuto dentro Trigoria, ma tutti sono consapevoli di quanto sia vitale poter disputare la Champions anche la prossima stagione. E i motivi sono riassunti nella settantina di milioni che la competizione ha portato nelle casse giallorosse in questa stagione. Come riporta La Repubblica, prosegue il corteggiamento ad Antonio Conte – strattonato per la giacca da più club – l’improvvisa riapertura della corsa alla zona Champions spalanca quindi la strada alle motivazioni di un gruppo che sembrava ormai non avere più nulla da dare a questa stagione. “Non è una partita decisiva, però molto importante – fa i conti Lorenzo Pellegrini – vincere ci permetterebbe di accorciare sull’Inter. Non prendiamo gol da due gare consecutive, speriamo di continuare così, poi, se arriveremo terzi o quarti, farà poca differenza”. La società nerazzurra è tra i club che sarebbero disposti a pagare la clausola rescissoria di 30 milioni pur di avere Pellegrini la prossima stagione. Il ragazzo prende tempo, ribadendo però il suo attaccamento alla Roma. “Sono in una delle squadre più importanti in Italia e non cerco altro – le sue parole a Sky – poi ci sono delle dinamiche che non sei l’unico a gestire, ma restare mi renderebbe orgoglioso”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy