Fonseca in trincea: “Dobbiamo fare la partita perfetta”

Stasera contro l’Ajax la squadra si gioca il futuro in Europa. In campo Dzeko, assenti Miki e Smalling

di Redazione, @forzaroma

Dobbiamo fare una partita perfetta“. Paulo Fonseca ripete questo concetto semplice, forse banale, ma sicuramente azzeccato, scrove Francesca Ferrazza su La Repubblica. La sua Roma stasera non potrà permettersi di sbagliare nulla, curando ogni minimo dettaglio.

Contro l’Ajax, ad Amsterdam (ore 21, gara d’andata dei quarti d’Europa League), nonostante le assenze pesanti (Mkhitaryan e Smalling alla fine non sono partiti con la squadra), il tecnico deve scrollarsi di dosso la pesantezza degli ultimi giorni, allontanando malumori e polemiche. E l’unico modo per riuscirci e fare un’impresa in coppa, conquistando la semifinale europea. “Io vedo la squadra unita e fiduciosa — fa muro il tecnico giallorosso — e rifarei tutto allo stesso modo“.

In difesa, a guidare i compagni, ci sarà Mancini, stranito per le indiscrezioni uscite dallo spogliatoio sui malumori tra Fonseca e la squadra. “Noi non contestiamo gli allenamenti, il mister ci fa andare molto forte, poi, giocando così tanto, ci alleniamo con le partite. Le cose che vengono dette sono per tirare un po’ la Roma nei casini“.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy