Finisce in farsa l?offerta dell?emiro: ?Trattativa chiusa?

di finconsadmin

(La Repubblica – M.Pinci) Niente soldi, niente accordo. Non sono ancora le 22 quando la cruda realt? dei fatti cala il sipario sulla grottesca trattativa tra la Roma e lo ?sceicco? umbro:??AS Roma SPV LLC informa che il partner potenziale non ha consumato l?investimento, non c?? accordo sulla richiesta di prorogare il termine per la chiusura della transazione e l?accordo preliminare con il potenziale partner deve essere considerato risolto?.?Cos? il club giallorosso annuncia la rottura della trattativa con Adnan Adel Aref Qaddumi.

Unicredit che aveva mostrato fin dalla primissima ora un giustificato scetticismo potr? mostrare fiera le proprie ragioni a Pallotta&friends, che magari dovranno anche rispondere della gestione almeno azzardata di un affare risoltosi in una bolla di sapone. I segnali in questo senso in fondo erano parsi immediatamente chiari, nonostante si parlasse di patrimoni da 2 miliardi di dollari: la vivisezione della vita privata di Qaddumi, che tanto lo aveva innervosito, dipingeva il quadro di uno sceicco pi? a parole che nei fatti. Eppure Pallotta e i manager del suo Raptor Group non solo avevano intavolato un discorso con lui per mesi, ma erano arrivati a siglare ? la firma era quella del Chief Financial Officer del gruppo Needham ? un accordo preliminare vincolato al versamento entro il 14 marzo di 50 milioni.?Condizione evidentemente che l?imprenditore di origine palestinese, non ? riuscito a soddisfare.

E anche l?estremo tentativo di prendere tempo ? naufragato nel rifiuto a concedere proroghe da parte di una societ? che forse ha capito troppo tardi quanto firmando il primo accordo avesse fatto un passo pi? lungo della gamba. Per Qaddumi, invece, l?esito ? lo stesso della trattativa per Acquamarcia, saltata dopo la firma di un preliminare: un copione ripetuto quasi alla lettera con la squadra di Trigoria, affascinata da promesse eccessive per un imprenditore coinvolto in tanti flop da perderne il conto anche al registro delle imprese. Ora la palla passa alla procura, che ha gi? aperto un fascicolo per verificare eventuali reati finanziari, indagando (sembra) Qaddumi per aggiotaggio.?E anche la Consob, che gi? da tempo ha drizzato le antenne, tenter? di capire l?origine dei movimenti sul flottante (a dire il vero decisamente esiguo) del titolo Roma in Borsa. Ma questa ? gi? un?altra storia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy