Di Francesco: “Ho deciso, si cambia modulo”. Così è nata la serata perfetta

Il giorno dopo la sconfitta contro la Fiorentina, al termine dell’allenamento, l’allenatore ha telefonato al ds Monchi per dirgli: “Ho deciso, cambio, giocherò con il 3-4-3”

di Redazione, @forzaroma

La partita perfetta della Roma ha una data di nascita e una di concepimento. Ma se la prima è già entrata nella storia romanista, riscattando il 10 aprile dal ricordo del 7- 1 di Manchester, anche la fecondazione è figlia di una sconfitta. Quella di sabato con la Fiorentina. Come riporta “La Repubblica”, il giorno dopo, al termine dell’allenamento, l’allenatore ha telefonato al ds Monchi per dirgli: “Ho deciso, cambio modulo, giocherò con il 3-4-3″. A qualcuno pareva pazzo, ma Di Francesco, il papà dell’impresa, si era fatto un’idea studiando le partite del Barcellona.

Possibile, dopo aver subito 4 gol al Camp Nou? Possibile, se il tuo allenatore, dal giorno dopo quella serata «sfortunata» ( così la definì Pallotta), aveva iniziato a ripetere ossessivamente a tutti le proprie convinzioni: girava per Trigoria, dalla mattina dopo, ripetendo a magazzinieri e calciatori «dai che è aperta, dai che ce la giochiamo». Tra i calciatori ha attecchito lentamente, finendo per conquistarne testa e cuore, convincendoli a interpretare alla perfezione un nuovo modulo provato di fatto soltanto una volta, ad appena 24 ore dal match.

(M. Pinci)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy