De Rossi, rete decisiva da tecnico in campo “Abbiamo dato tutto”

Il capitano al primo centro in campionato: “Sono solo un portavoce”. Totti: “In panchina Daniele? Ci piace così…”

di Redazione, @forzaroma

Impazzisce di gioia, De Rossi, sotto al settore ospiti strapieno di romanisti, dopo il gol-vittoria che cambia il volto a un finale di stagione improvvisamente riaperto. “Tre punti importanti, visto anche che il Milan prima di noi ha perso, che ci danno entusiasmo e consapevolezza che possiamo fare partite decisive — spiega De Rossi stesso — Io non faccio l’allenatore, ma riporto le indicazioni di Ranieri”. La Roma conquista tre punti contro la Sampdoria dando evidenti segnali di ripresa, e riaprendo la corsa verso la zona Champions. Mentre la Roma torna nella capitale con un punto in più in classifica, è Francesco Totti a parlare nuovamente da dirigente. E torna sulla questione Zaniolo. “In questo momento si parla un po’ troppo di Nicolò, ha un contratto lungo con la Roma. Cercheremo di rispettarlo, ma meno se ne parla di lui e meglio è. Non pensiamo ai singoli, ma al gruppo che è fondamentale“. Idee chiare e anche molto dirette, non certo di facciata. Così come quelle su De Rossi, protagonista del gol-vittoria di ieri sera. “Se dovesse fare l’allenatore, Daniele, non sarebbe la cosa migliore incitare la squadra o incaponirsi con qualche compagno. Da romano e romanista ha qualcosa in più, conosciamo il suo carisma. È un giocatore che serve alla Roma, poi ci piace vederlo così”. Della serie, consideriamolo ancora come giocatore e non pensiamo a un futuro da allenatore, che Totti vede ancora lontano per l’amico-collega. De Rossi deve ancora decidere, insieme alla società, cosa fare dalla prossima stagione, se rinnovare per un altro anno, oppure cominciare la trafila come tecnico nelle giovanili giallorosse. Un bel dilemma, che rischia di monopolizzare l’attenzione mediatica al termine della stagione in corso. Intanto la Roma, scrive Francesca Ferrazza su “La Repubblica”, dopo la trasferta di ieri avrà una settimana per preparare la sfida casalinga di sabato prossimo, contro l’Udinese. Ranieri dovrebbe ritrovare Perotti, assente contro la Sampdoria. Tornerà Florenzi, recupero fondamentale vista l’assenza dell’infortunato Santon e le condizioni di Karsdorp. L’olandese fa registrare l’infortunio muscolare numero 44 della stagione, per una rosa falcidiata dai problemi fisici. Un fastidio al flessore della coscia destra che verrà valutato nella prossime ore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy