Stek-Romania, Bradley all?Azteca

di finconsadmin

(Il Romanista – V. Meta) – Alta quota per Bradley e Piris, voglia di riscatto per Stekelenburg. Finisce oggi il giro del mondo dei romanisti impegnati con le rispettive nazionali sulle due sponde dell?Atlantico. Rientrati Pjanic, Osvaldo e De Rossi, restano in giro, oltre a Florenzi, lo statunitense, il paraguaiano e l?olandese. Dopo le dichiarazioni dei giorni scorsi (?l?Olanda si ? dimenticata di me, ma io sono ancora il migliore?), il portiere deve dare ragione a Van Gaal, che l?ha richiamato in nazionale dopo averlo lasciato a casa nelle convocazioni di febbraio. Ci prover? questa sera all?Amsterdam Arena, dove la sua Olanda sfida la Romania per la sesta giornata del gruppo D. La squadra di Van Gaal, reduce dal successo per 3-0 contro l?Estonia, cerca la sesta vittoria consecutiva per mettere al sicuro un primo posto in classifica gi? abbastanza saldo, visto che sono cinque i punti di vantaggio su Ungheria e sulla stessa Romania.

 

Sfida che evoca ricordi incancellabili per l?Italia quella che attende gli Stati Uniti di Micheal Bradley all?Azteca di Citt? del Messico. Gi? costretti a inseguire nel gruppo dell?America centro-nord, dopo una vittoria e una sconfitta, gli statunitensi giocheranno anche l?incognita della gara contro il Costarica di gioved? scorso, giocata a Denver, Colorado, su un campo pi? bianco di quello di Bergamo: il Costarica ha annunciato per bocca del suo ct un reclamo ufficiale con richiesta di ripetizione, per quanto le possibilit? che venga accolto siano minime.[…]

 

Chiude il terzetto internazionale Ivan Piris, atteso da una complicata trasferta a Quito contro l?Ecuador, terzo nel girone del Sudamerica dietro ad Argentina e Colombia. Anche lui giocher? ad alta quota (la capitale dell?Ecuador si trova a 2800 metri sul mare), forte del morale portato in alto dal pareggio casalingo contro l?Uruguay di Cavani. […]

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy