Osvaldo: ?Mi manca il gol?

di finconsadmin

(Il Romanista – P.A.Coletti) -?Italia-Brasile, la numero 10 sulle spalle, le telecamere di mezzo mondo puntate su Ginevra. Gli ingredienti per una rinascita c?erano tutti.

 

E invece la medicina azzurra, al contrario del compagno di squadra e di Nazionale De Rossi, non ? servita a Osvaldo per ritrovare se stesso e il gol. Quarantacinque minuti opachi, senza brillare, un?intesa con Balotelli complicata e un tentativo di cucchiaio riuscito male che ? la fotografia del momento che sta vivendo l?attaccante italo-argentino.

?Quello che mi fa arrabbiare ? che si dica che io sia un menefreghista e allo stesso tempo un tipo nervoso?- le parole di Osvaldo rilasciate a SportWeek -.?Ditemelo voi: mi sta a cuore o no quello che faccio? Io dico di si. Certo, non ? facile questo mio momento perch? gli errori sono stati tanti. Sono un attaccante e vivo di gol e se manca quello sembra manchi tutto?.?La via della rete l?italo-argentino l?ha smarrita dal 27 gennaio scorso quando al Dall?Ara segn? nel 3-3 col Bologna.

Un blocco inaspettato per uno che con Zeman era riuscito a segnare 11 gol in 16 partite di campionato e in Nazionale tra settembre e ottobre aveva segnato 4 gol in altrettante partite. ?Quando leggo sui giornali che la mia non sarebbe un?annata positiva e contemporaneamente sarebbero interessate a me squadre come Chelsea, Tottenham e Juventus, non mi tornano bene i conti. Se qualcuno pensa a me, immagino sia perch? qualcosa di buono l?avr? pur fatto, no? Quando si parla del sottoscritto non ? difficile ascoltare cose contraddittorie?.

Contradditori, per?, sono anche i numeri della sua stagione. Se dal lato realizzativo nulla pu? essere imputato al centravanti, sono i troppi cartellini che preoccupano: 3 gialli, 2 rossi e una doppia ammonizione equamente distribuiti in campionato, coppa Italia e Nazionale. Ed ? lo stesso Osvaldo ad accorgersene: ?Forse in qualche occasione ho tenuto un atteggiamento sbagliato, che non mi ha aiutato.?E a livello di numeri non nascondo che mi aspettavo di fare qualcosa di pi?, ma sono comunque contento di quel che ho combinato?.
Da quel Bologna-Roma di cose ne sono successe tante. La clamorosa sconfitta in casa contro il Cagliari costata la panchina a Zeman. L?arrivo di Andreazzoli e subito la trasferta di Genova. Proprio l?, contro la Sampdoria, qualcosa s?? inceppato nella testa e nelle gambe dell?italo-argentino. L?episodio del rigore soffiato a Totti e poi sbagliato ha lasciato il segno. Nella grande vittoria sulla Juventus tutto sembrava rientrato con Osvaldo protagonista di una partita fatta di grinta, dedizione alla causa e un?esultanza smisurata al gol di Totti. Da l? in poi per? l?attaccante sembra essersi perso: sostituito nel secondo tempo contro Atalanta e Genoa, partito dalla panchina a Udine e rimasto a guardare nell?ultima vittoria contro il Parma all?Olimpico. Andreazzoli sperava di poter ritrovare a Trigoria un Osvaldo rinfrancato dall?amichevole di lusso giocata con la maglia azzurra. Non ? stato cos?, per? l?allenatore continua a puntare sull?italo-argentino anche se la concorrenza in attacco, con il rientro di Destro ormai alle porte, ? sempre pi? agguerrita.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy