Cerezo: «Roma molto forte»

di Redazione, @forzaroma

(Il Romanista – V.Vercillo) – «Il derby è una grandissima festa. Certo, il risultato è importante e i tifosi ci tengono.

Ma che si vinca o si perda resta prima di tutto un grandissimo evento per tutta la città». Per Toninho Cerezo non può che essere così: tra l’82 e l’86, anni in cui il centrocampista ha indossato la maglia giallorossa, la Roma non ha mai perso una stracittadina. Cerezo ha sfidato la Lazio tre volte. La prima nell’83, quel 23 ottobre in cui la squadra ha ripagato con due gol la dichiarazione d’amore della sua Curva. Poi il 26 febbraio dell’84, quando il suo gol garantisce la rimonta alla Roma. L’ultimo il 24 marzo del 1985, un 1-1 firmato Antonelli e Giordano. A tre giorni dal derby e a distanza di quasi 30 anni, Cerezo è tornato a parlare di quegli anni trascorsi in giallorosso.

«Non posso dire quale sia stato il momento migliore a Roma, perché sono stati tre anni di continua gioia» ricorda ai microfoni di Rete Sport. «Sono stato molto fortunato a giocare a Roma, dove l’ambiente è unico e dove ho passato tre anni magnifici. È vero che non ho vinto lo scudetto, ma ho vinto due Coppa Italia ed ho disputato una finale di Coppa dei Campioni». Il brasiliano è arrivato nella capitale dopo la vittoria del secondo scudetto della Roma. «Sarebbe stato bello rimanere per più di tre anni, ma sono stati bellissimi. E se ancora oggi, a distanza di tanti anni, mi ricordate e siamo qui a parlare di calcio insieme significa qualcosa». […]

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy