Totti: “Sono guarito però è stata dura: la febbre saliva, le forze scendevano”

L’ex numero dieci è stato anche vicino al ricovero in ospedale: “La diagnosi è stata un colpo al cuore”

di Redazione, @forzaroma

Ciao a tutti! Come avete saputo in queste ultime settimane non sono stato bene. Ora mi sono ripreso e posso dirvi con un certo sollievo che ho avuto il Covid e non è stata una passeggiata: febbre che non scendeva, saturazione dell’ossigeno bassa e le forze che se ne andavano. La diagnosi è stata un colpo al cuore: polmonite bilaterale per infezione da Sars Cov 2! Vista la tempestività della diagnosi sono riuscito a curarmi da casa, tanti lunghi giorni ma adesso che tutto è passato voglio ringraziare coloro che mi sono stati più vicini e quindi un grazie speciale al Prof. Alberto Zangrillo, alla Prof. Monica Rocco e Silvia Angeletti. Il Covid si può battere con le giuste precauzioni e indicazioni“.

Francesco è stato anche vicino al ricovero in ospedale, scrive Luca Valdiserri sul Corriere della Sera. E lo ha raccontato anche durante la presentazione di “La partita della vita“, il bel libro scritto da Sinisa Mihajlovic insieme al vicedirettore della Gazzetta dello Sport, Andrea Di Caro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy